Skip to main content

Glossario #1

Molte persone che si avvicinano per la prima volta alla finanza agevolata dichiarano di ‘non capirci niente’. Anche la finanza agevolata, come altri settori, ha un suo linguaggio specifico e questo può confondere o intimidire il neofita.

Per dare una mano – e anche per creare una base comune nella comunicazione – ecco una lista di termini specifici della finanza agevolata italiana con il relativo significato.

Nota: il glossario fa riferimento alle imprese, ma la maggior parte dei termini si applicano anche al settore non-profit.

  1. Aiuti di Stato: strumenti di sostegno finanziario forniti dallo Stato italiano alle imprese, finalizzati a promuovere la competitività e lo sviluppo economico.
  2. Bando: un avviso pubblico emesso da un’agenzia governativa per invitare le imprese a presentare progetti in un determinato settore e ottenere finanziamenti pubblici.
  3. Contributo a fondo perduto: un contributo finanziario erogato dall’ente pubblico senza obbligo di restituzione da parte del beneficiario.
  4. Credito d’imposta: una forma di agevolazione fiscale che permette alle imprese di abbattere la propria imposta sul reddito, a fronte di specifici investimenti o attività economiche.
  5. Fondo di garanzia: un fondo pubblico che garantisce i prestiti alle imprese, riducendo il rischio per le banche e favorendo l’accesso al credito tramite un’assicurazione contro il rischio di mancato pagamento di un prestito o di un finanziamento (che può essere offerta da enti pubblici o privati).
  6. Fondo di rotazione: un fondo pubblico che eroga prestiti a condizioni agevolate alle imprese, utilizzando il rimborso dei prestiti stessi per finanziare nuove iniziative.
  7. Interesse agevolato: un tasso di interesse ridotto rispetto a quello di mercato, offerto da enti pubblici per favorire l’accesso al credito alle imprese.
  8. Microcredito: un prestito di piccola entità destinato a imprese e lavoratori autonomi che non hanno accesso al credito bancario tradizionale.
  9. Nuove imprese a vocazione sociale: agevolazioni finanziarie offerte alle imprese con finalità sociali e ambientali.
  10. PMI: Piccole e medie imprese, definite dall’Unione europea come imprese con meno di 250 dipendenti e un fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro.
  11. Progetto pilota: una sperimentazione di un progetto in scala ridotta, che permette di valutare la sua fattibilità e i suoi risultati in modo controllato prima di implementarlo a piena scala.
  12. Progetti di ricerca e sviluppo: finanziamenti pubblici destinati a sostenere progetti di ricerca e sviluppo tecnologico di imprese e università.
  13. Programmi di formazione: finanziamenti pubblici destinati a sostenere programmi di formazione e di sviluppo delle competenze, finalizzati ad aumentare la competitività delle imprese italiane.

Leave a Reply